Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Stabio – Ceresio 0-0

Finalmente un pareggio a reti inviolate!!

Era un risultato che attendevamo da tempo, meglio vincere ovviamente, ma aver tenuto la propria porta inviolata contro una compagine che annovera giocatori che hanno militato tra i professionisti, è sintomo di una raggiunta maturità di tutta la fase difensiva.

A tutti è parso evidente come si sia fatto un passo in avanti nel lungo processo di maturazione e autostima di una squadra composta da tanti giovanissimi.

Ieri giocavamo con 4 ragazzi in età da allievi A.

Ora il lavoro per il duo “Danilov-Brut Pitt” sarà quello di rendere più incisivo l’attacco, purtroppo non tiriamo mai, vogliamo sempre arrivare in porta con la palla, e così non si segna.

Il mister vara un inedito 4-3-1-2 con Zanardi libero di svariare per tutto il fronte d’attacco come piace a lui.

in difesa ad Arben si concede un po’ di riposo schierando dal primo minuto un ottimo Fasetti.

Squadra equilibrata che ha ribattuto colpo su colpo ad una compagine composta da giocatori esperti e molto “ruvidi”.

Nel primo tempo abbiamo anche segnato con Stefano ma il “logorroico” arbitro ha annullato per fallo di mano, nel secondo ottima occasione per Botti che, temendo di dover rincorrere la palla fino in piazza, non ha osato calciare al volo da sotto porta, ed ha cincischiato troppo.

Comunque i due portieri praticamente inoperosi per 90 minuti.

Anzi no molto meno di 90 perché l’arbitro, forse per giustificare la maggior spesa generata alle asfittiche casse della società, venendo da Cresciano si sono aggiunti 30 fr di trasferta.., ha pensato bene di intercalare il gioco del calcio con conferenze  su argomenti vari con quasi tutti i giocatori ed allenatori, rigorosamente rispettando la “par condicio” tra le due squadre, fatto stà che eravamo sempre fermi, forse si sono giocati 60 minuti su 90…

Un bel 10 minuti si sono persi per lo spelling del cognome di P come Palermo, I come Imola, T come Torino, T come Taormina, O come Otranto, N come non rompere più …

Il tutto ripetuto due volte perché in realtà l’arbitro non era certo di aver capito correttamente.

Doteremo gli allenatori di targhetta riconoscitiva, o anche di microchip.

A bordo campo abbiamo rivisto due vecchie conoscenze:

  • il mitico Willy Bocchi, venuto appositamente da Monza per erudire l’allievi B/C Ceppi e consegnargli il testimone  di “mister giallo”
  • la storica “guardia del corpo” di Mike, il tipico mediano cantato da Ligabue : Edo che questa settimana riprenderà ad allenarsi, ottimo acquisto

guarda galleria fotografica gentilmente messa a disposizione da “grinta!!!”

P.S. il presidente ed il guardialinee erano assenti, quindi il "porta sfortuna" è uno di loro Risatona

   

 

 

 

 

   

   
© Football club Stabio web Hosting Digital Code Chiasso