Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

BREGANZONA – STABIO  2:1
Esordio amaro per gli allievi A usciti sconfitti dal sintetico di Cornaredo alla prima partita nel campionato livello 1. Le attenuanti non mancano per i gialloneri che si sono presentati in casa di una delle favorite al titolo decimati dalle assenze di alcuni pezzi da novanta come Fasetti, Imbrogno, Vittori e Gambitta e con Zanardi mezzo acciaccato.
Nonostante i favori dei pronostici il Breganzona ha stentato parecchio a mettere sotto lo Stabio e soprattutto nel primo tempo gli ospiti si sono fatti favorire sfiorando la rete con una grande girata al volo di Quentin parata miracolosamente e con alcune incursioni di Donghi e Tedde. Contro l’andamento del gioco è però il Breganzona a passare in vantaggio al trentesimo del primo tempo grazie ad una punizione rasoterra sfiorata da mille gambe e andatasi ad insaccare nell’angolino.  
Nella ripresa un’altra tegola si abbatte sullo Stabio con Quentin costretto ad uscire dal campo dolorante per un colpo alla caviglia (per fortuna niente di grave). Ma quando tutto sembrava crollare Nicholas Donghi si inventa una giocata delle sue rubando palla al difensore avversario costringendolo al fallo da rigore poi trasformato da Cereghetti, nonostante il portiere avesse azzeccato l’angolo. La gioia del pareggio dura però lo spazio di pochi secondi, visto che nell’azione successiva il Breganzona ritrova il vantaggio con un’altra conclusione radente dalla mezza distanza che rovina la festa di compleanno all’incolpevole Christopher.  
Nel finale lo Stabio con le poche energie rimaste ha provato in tutti i modi di ritrovare il pareggio ma la granitica difesa del Breganzona ha saputo chiudere ogni spiraglio a Zanardi e compagni. Pur nella delusione della sconfitta bisogna sottolineare la prestazione dello straripante Naim Ouni (man of the match), l’ottimo lavoro della difesa guidata dalla coppia Sem – Tuki e la grinta di Omar Coccia che soprattutto quando ha giocato a centrocampo ha recuperato un’infinità di palloni.
Lo Stabio ha dunque fatto una buona partita ma è chiaro che a questi livelli per fare risultati bisogna riuscire a fare ancora di più perché gli avversari non concedono nulla e sono pronti a punire al minimo errore

   

 

 

 

 

   

   
© Football club Stabio web Hosting Digital Code Chiasso