Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

STABIO - RAPID LUGANO  4-2 (2-1)

Ultima partita del girone di andata, giocata nel gelo del Montalbano, alla presenza di pochi infreddoliti spettatori.
Partita che decide chi sarà sul terzo gradino del podio durante la pausa invernale.
Tutti gli arruolabili presenti, il dubbio maggiore riguarda la tenuta: nera a maniche corte o gialla "vintage" a maniche lunghe?
Prevale la fazione che preferisce il nero manica corta, "non siamo mica ragazzine.." in realtà la scelta è dovuta a Scarpazza che, a ragione, afferma che il nero "smagrisce".
Considerato come si vociferi che la nazionale azzurra verrà allenata da Ancelotti, McD si adegua subito e schiera la squadra con il classico modulo inventato da "carletto": L'albero di Natale.
Ricki in porta, Iari-Nicholas-Miro-Davis in difesa, Facchia-Michael-Biondo a metà, Genf-Danilo dietro l'unica punta Valmir.
Ci mettiamo una decina di minuti a prendere le misura del rapid, loro fanno un pressing molto alto e su una ripartenza ci castigano in contropiede.
Col passare del tempo capiamo come saltare la loro linea difensiva altissima e, francamente, non eccezzionale.
Michael va a nozze potendo lanciare le nostre punte nelle deserte praterie rapidine.
Purtroppo spesso siamo fermati dal fuorigioco, nel solo primo tempo l'arbitro ne fischia 17.
Comunque le occasioni si moltiplicano e, pur se con percentuali di realizzazione pessime, pareggiamo prima con Valmir e ci portiamo in vantaggio, ancora con Valmir a seguito di una stupenda azione sull'asse Genf Danilo.
il primo tempo termina 2 a 1 per noi ma ci mancano almeno 3 gol: un palo di Biondo, una traversa a porta vuota di Valmir, un 1 contro 0 miseramente fallito.
la ripresa inizia senza Michael, il nostro numero 6 afferma di essere stanco perchè ha corso troppo nel primo tempo, in realtà si vuole dare spazio a Denny alla sua ultima apparizione al Montalbano.
Ci mancherà il tuo accento toscano!!
I Rapidini cercano il pareggio e lo trovano su di un dubbio calcio di rigore, poco male dopo un paio di minuti "il Cobra" subentrato a Valmir, si inventa un EuroGoal con una semirovesciata da favola.
Gli ospiti, ad immagine e somiglianza del loro allenatore espulso per eccesso di decibel, si innervosiscono, si buttano in avanti, esasperano la tattica del fuori gioco e, inevitabilmente, subiscono una caterva di nostre ripartenze.
Purtoppo siamo degli scialaquoni, dilapidiamo una decina di occasioni: un altra traversa, tre occasioni 1 contro 0, svariati 1 contro 1, ma non si segna.
Lo sparuto intirizzito pubblico teme il gol beffa del pari, fortunatamente nei recuperi, sull'ennesimo contropiede, Facchia mostra come si fa a segnare e realizza il gol della sicurezza.
Termina 4 a 2, risultato bugiardo, se a Villa Luganese abbiamo realizzato 7 reti oggi avremmo dovuto farne almeno altrettante.

Siamo terzi in classifica, ci mancano come minimo 4 punti, quelli sprecati contro Vacallo e Rovio, sarà difficile recuperare 4 lunghezze dall'Arogno e sperare in qualche ripescaggio.
Peccato si vada in pausa, adesso la squadra gira bene, ottima condizione di forma e forse McD ha trovato il modulo giusto per questi ragazzi.

La statistica è uno strumento asettico ma che non sbaglia mai, vi sottopongo una riflessione sul girone di andata:
8 partite con Nicholas in campo media punti a partita 2.75, gol subiti 0.62
3 partite senza Nicholas in campo media punti a partita 0, gol subiti 3.3
nel ritorno forse sarà il caso di allineare il calendario con i turni dell'ospedale civico !!!

   

 

 

 

 

   

   
© Football club Stabio web Hosting Digital Code Chiasso