Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

FC Rapid - AC Stabio 9:3

 

Il sorteggio di Nyon è stato particolarmente inclemente coi ragazzi dell'AC Stabio, i quali negli ottavi di finale hanno pescato un fortissimo Rapid che ha oltretutto potuto presentarsi alla sfida con alcuni rinforzi del Lugano. Per contro i gialloneri si presentavano a Cornaredo con una rosa decimata dalle assenze di alcuni uomini chiave come Chenel, Fasetti, Brusa e Zanardi.

Nonostante tutte le avversità gli ospiti partivano forte passando inaspettatamente in vantaggio con un lancio di Gasparetti il cui rimbalzo scavalcava il portiere sorpreso fuori dai pali. A questo punto però il Rapid aumentava il ritmo e la difesa rimaneggiata dello Stabio non riusciva più a contenere la forza d'urto degli attaccanti luganesi, i quali andavano a segno per quattro volte nel corso del primo tempo.

La ripresa cominciava come nel primo tempo, con lo Stabio capace di imporre il proprio gioco nei primi minuti trovando il gol con una perfetta incornata di Eddy Valenti imbeccato da Stefano Lupica. In un paio di occasioni gli stabiesi andavano vicino alla terza rete che avrebbe riaperto la partita, ma le speranze si infrangevano quando il Rapid su calcio di rigore siglava la quinta rete che di fatto scriveva la parola fine all'incontro.

Col passare dei minuti le due categorie di differenza e la panchina lunga del Rapid accentuavano ancor di più le distanze e uno Stabio in debito d'ossigeno doveva arrenderesi sotto i colpi avversari, i quali andavano a segno ripetutamente, mentre i gialloneri potevano solo consolarsi con la magistrale conclusione di Ivan Gambitta per il 9 a 3 finale.

Resta quindi l'amarezza di aver dovuto affrontare questa sfida con la rosa rimaneggiata, ma in ogni caso davanti ad un avversario così forte sarebbe stato comunque impensabile poter uscire da Cornaredo con un risultato positivo.

   
© Football club Stabio web Hosting Digital Code Chiasso