Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

Arogno - Stabio 1 - 2 ( 1 - 1 )

si temeva molto la trasferta di Arogno, sui campi lillipuzziani abbiamo sempre sofferto, anzi quest'anno abbiamo sempre perso.
Mister marcello rivoluziona la formazione:
in difesa al centro Andrea e Willy, ai lati Donato e Robbia.
a centrocampo Genf, Fracchia e Cece, in attacco in mezzo agli inamovibili Ste ed Ale giostra il folletto Ciski.
Inizia la partita e subito si capisce che siamo superiori, buon pressing ed alcune occasioni non sfruttate.
Talmente superiori che decidiamo di rendere più equilibrata la partita realizzando un clamoroso autogol su una innocua palla inattiva, non contenti di ciò influenziamo anche l'arbitro cercando di far ammonire i nostri compagni, e ci riusciamo perfettamente.
Adesso, sotto di un gol, ci facciamo prendere un po' dal nervosismo e giochiamo palle lunghe facile preda dal portierone dell Arogno.
Portierone nel senso etimologico del termine: alto 201 cm e con un peso stimato intorno ai 120 kg.
I notri attaccanti "pesi piuma" vanno sempre a sbattere su questo gigante ed in una occasione riescono a fargli perdere la palla che finisce in rete, l'arbitro annulla .
Poi, a dispetto della sua stazza, devia con agilità una palla bassa sul palo.
In una mischia in area Ale si scontra con la montagna umana, l'omone accusa un colpo alla coscia ma continua tranquillamente a giocare; episodio questo che sarà determinante.
Mister Marcello inizia a spazientirsi teme che malgrado il maggior gioco non si riesca a concretizzare, invece in una mischia Ciski e Facchia si contendono la palla che "lemme lemme" entra in porta.
Pari al termine del primo tempo ma una sola squadra in campo, Lorenzo inattivo salvo una debole punizione dal limite controllata con facilità.
Inizia la ripresa con Gargiulo al posto di Ciski, ma la musica non cambia, sempre all'attacco ma sempre sbattiamo sul loro portiere che inizia a claudicare vistosamente.
Verso il ventesimo esce anche Ale un po nervoso e con un polso dolorante, entra, per la gioia di Marcello, Mario .
Subito il nostro "super Mario" va ad avventurarsi nell'area avversaria, lui non è alto 2 metri, non pesa 120 kg ma la sua stazza è comunque importante e lui sa come usare il fisico.
Enzo, il tecnico dell'Arogno, intuisce subito il pericolo ed intima ai suoi di non fare fallo su Mario.
Su una palla alta facile preda del portierone il nostro Mario va comunque ad insidiare il portiere che, a suo dire per colpa della gamba dolorante, perde malamente la palla, Mario accetta il regalo e deposita nella porta sguarnita.
 2 a 1 per noi, voci di corridoio dicono che Mario non doveva neanche essere convocato, ma Mister Marcello ha interceduto a favore del suo pupillo.
L'Arogno cerca disperatamente il pareggio, tutti avanti, noi arretriamo un po troppo, ma willy comanda la difesa con eleganza ed autorità, di testa sono tutte sue.
Sempre Enzo, che di calcio ne capisce, dice ad un suo attacante di lasciar perdere la palla e di pensare unicamente ad intralciare Willy, al seguente calcio d'angolo per i padroni di casa il citato attacante si ritrova dolorante bocconi a terra....
Esce anche Cece dolorante ad un piede e super Mario si adatta a fare in centrocampista.
Durante l'arrembaggio finale corriamo un solo pericolo reale ma l'attaccante dell'Arogno spara alle stelle.
Termina 2 a 1 per noi, vittoria importante, vittoria sudata, vittoria che da più soddisfazione delle goleate precedenti.
Bravi tutti, bravi quelli che hanno giocato poco  o nulla e che hanno ugualmente esultato al termine, bravo Lorenzo anche se quasi inoperoso, bravi Dona e Robbia insuperabili sulle fasce, bravissimo Willy al centro della difesa, un bravo anche ad Andrea pur se meno preciso del solito.
Un plauso ai centrocampisti che non hanno mai mollato di un centimetro, brave anche le punte pur se penalizzate dalle dimensioni del campo.
Ma il titolo di "man of the macht" spetta di diritto a "super Mario".
Arrivederci a mercoledi in quel di Campione, avversario tosto, ma campo dalle dimensioni regolari

   
© Football club Stabio web Hosting Digital Code Chiasso